Archivio per Categoria tfl

DiACC Torino

Tirocini Formazione Lavoro

Scopo dei Tirocini Formazione Lavoro:

 

Lo scopo principale dei TFL è quello di trovare un lavoro a chi non l’ha ancora o lo ha perso.

Anche se in taluni casi non è possibile concretizzare un’assunzione al termine del tirocinio resta comunque importante l’apprendimento di un mestiere da parte del tirocinante e il fatto che la persona non si senta assistita ma riceva la soddisfazione di aver ricevuto un compenso a fronte del suo impegno.

E’ altresì importante che la persona sia occupata in modo da evitare un abbattimento morale a causa dello stato di disoccupazione.

 

Iter della pratica:

 

Presentazione da parte della Conferenza della domanda di TFL:

  • La domanda deve essere compilata con cura in tutte le sue parti prestando maggiore attenzione alla descrizione della situazione familiare del candidato che deve essere conosciuto e seguito da tempo dalla Conferenza.
  • Nella domanda deve essere nominato un Confratello/Consorella che funga da tutor che svolga una azione di accompagnamento nei confronti del candidato durante tutto il periodo dell’eventuale TFL, verificando l’andamento del medesimo e, se necessario, interfacciandosi con il tutor del datore di lavoro per correggere eventuali anomalie comportamentali che si verificassero.
  • La domanda deve essere corredata di tutti gli allegati richiesti in essa indicati.
  • Sulla domanda, per sveltire la pratica di attivazione, è bene sia già indicato il possibile datore di lavoro con tutti i riferimenti aziendali.

 

Esame della domanda da parte del Gruppo TFL:

  • La domanda viene controllata e a seguito di accettazione della medesima il Gruppo contatterà il Presidente della Conferenza per fissare un appuntamento allo scopo di conoscere il candidato.
  • Un membro del gruppo TFL contatterà il datore di lavoro proposto e prenderà appuntamento per un colloquio conoscitivo e per prendere visione dell’ambiente di lavoro.

 

Compilazione documenti e attivazione:

  • L’azienda compila la modulistica consegnatale dal Gruppo e segnala lo Studio Consulente del Lavoro di cui si avvale, che dovrà poi procedere all’attivazione on-line del TFL.
  • La ns. segreteria completerà i dati di nostra competenza e invierà alla Città Metropolitana-Centro per l’impiego competente – a mezzo mail la bozza di Convenzione completa (non ancora firmata), per ottenere il parere favorevole e il protocollo di attivazione.
  • Lo stesso Centro per l’Impiego , verificata l’idoneità dell’azienda, contatterà lo Studio consulente del lavoro segnalato affinché provveda al caricamento su geco e sul portale dei tirocini.
  • Il Centro per l’impiego fissa quindi la data dell’appuntamento per le firme presso il centro stesso. A questo appuntamento parteciperanno il datore di lavoro o un suo delegato con le quattro copie della convenzione, il tirocinante, l’impiegato del Centro per l’impiego e un rappresentante del gruppo tirocini con la procura del nostro Presidente.
  • Durante l’incontro  si faranno avere all’azienda e al tirocinante i documenti necessari per la compilazione delle presenze mensili che dovranno essere inviate alla nostra sede entro i primi giorni del mese successivo a quello lavorato, e di informazioni su come comportarsi in caso di assenze per malattia o eventuali infortuni.

 

Informazioni sul TFL:

  • Il TFL ha la durata di mesi 3 prorogabile al massimo di altri 3 mesi ove vi sia una possibilità di assunzione oppure si tratti di persone svantaggiate e può essere  full-time  o part-time a seconda dell’orario aziendale.
  • Il compenso, che viene erogato tramite assegno bancario con allegata busta paga ogni secondo martedì del mese successivo a quello lavorato, consiste in euro 620,00 nel caso di full-time e 310,00 per il part-time.
  • Il datore di lavoro deve consentire al tirocinante di assentarsi per il ritiro del compenso e colloquio informativo con il Gruppo TFL.
  • In prossimità della scadenza del tirocinio, il Gruppo contatta l’azienda per sapere se esiste la possibilità di assunzione a tempo indeterminato o a termine.

 

Chiusura del TFL:

  • Al termine del TFL il Consulente del Lavoro che ha attivato il tirocinio deve compilare on-line l’elenco delle competenze acquisite, la relativa valutazione con riferimento a quanto indicato nel progetto formativo, ,l’attestato e stampare quattro  copie del tutto che la ditta e il tirocinante dovranno firmare in originale.
  • Ottenuti i documenti di chiusura questi dovranno essere portati al Centro per l’Impiego per il timbro di ricezione e consegnati alle parti interessate.
  • Ogni anno vengono inviati a tutti i Tirocinanti per raccomandata AR i modelli CU dei redditi percepiti.

 

Si specifica che:

  • Il compenso mensile al Tirocinante è a carico esclusivo della Società San Vincenzo de Paoli – Consiglio Centrale di Torino – Onlus, mentre , l’assicurazione INAIL e la Responsabilità Civile dovrebbero essere a carico dell’azienda: nel caso l’azienda non potesse fornire tali coperture resteranno anch’esse a carico della Società di San Vincenzo.

 

Contatti:

e-mail : gruppotfl.torino@sanvincenzoitalia.it

tel.      : 011 5621986 martedì mattina ore 9,00 – 11,30

 

Allegati:

Candidatura tirocinio

DATI AZIENDA

Modello-DOMANDA TFL

Privacy TFL MINORI

Privacy x TFL